Glossario del Radioamatore "G" - IW6ON - C.I.S.A.R. - Associazione Italiana Radioamatori Giulianova

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Glossario del Radioamatore "G"

Glossario > del Radioamatore

GLOSSARIO DEL RADIOAMATORE
A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z  -  0-9

L’utilità del servizio del radioamatore. L’attività di radioamatore, che ha preso l’avvio agli inizi del XX secolo, è una delle più antiche nel campo delle telecomunicazioni. La definizione formale, ed ufficiale, del servizio di radioamatore, è contenuta nel regolamento Internazionale delle Telecomunicazioni, stilato e pubblicato a cura della International Telecommunication Union (I.T.U.). I regolamenti nazionali hanno lo scopo di: a) riconoscere e rafforzare, presso l’opinione pubblica, il valore come servizio volontario e non commerciale di telecomunicazione, con particolare rispetto alle comunicazioni nei casi di emergenza e di calamità; b) affermare ed ampliare la comprovata abilità del radioamatore nel contribuire al progresso della radiotecnica; c) incoraggiare e migliorare il servizio di radioamatore mediante regolamenti che provvedano a stimolarne l’abilità sia operativa che tecnica; d) espandere il già grande serbatoio di abili operatori ed esperti tecnici radioelettronici esistente nelle file di radioamatori; e) infine, continuare ed estendere la possibilità, più unica che rara, che il radioamatore ha di affermare e rafforzare l’amicizia e la collaborazione internazionale. In conclusione, il radiantismo costituisce l’unico mezzo attraverso il quale singoli individui, distanti fra loro anche migliaia di chilometri, possono venire a contatto ed a conoscenza senza coinvolgere alcun intermediario. Questa é l’impostazione generale dell’attività radiantistica che discende dalla I.T.U. per bocca della I.A.R.U. (International Amateur Radio Union), l’ente costituito dall’unione di tutte le Associazioni di radioamatori del mondo, e che le rappresenta ad alto livello internazionale. Questa é quindi l’immagine che ogni radioamatore deve fornire di se stesso, allo scopo di mantenere la sua qualifica di rappresentante di un importante servizio di telecomunicazioni.
  • GAAS Arsenuro di gallio, composto usato nei semiconduttori.

  • GAIN Vedi Guadagno.

  • GALLON Gergo statunitense per indicare la potenza d'uscita del trasmettitore.

  • GAMMA DINAMICA Parametro che indica con che qualità un ricevitore può gestire forti segnali con sovraccarico. Qualsiasi valore di oltre 100 dB è considerato eccellente.

  • GATEWAY  Nella radio Packet il gateway è un collegamento che consente di comunicare digitalmente fra due diverse frequenze, fra due diverse velocità di trasmissione dati o fra due diverse LAN (vedi anche Bridge). Un gateway è utile perché permette che gli utenti e i server di una rete possano accedere agli utenti e server di un'altra rete senza modificare nessuna delle due architetture di rete.

  • GB/S Gigabit al secondo. Vedi Bit al secondo.

  • GBPS Gigabit per second. Vedi Bit al secondo.

  • GEO Geosynchronous Earth Orbit. Vedi Orbita geostazionaria.

  • GESTORE DEL SITO Persona o persone responsabili per le prestazioni del nodo, limitatamente alla manutenzione dell'hardware.

  • GHZ Gigahertz, pari a 1 miliardo di hertz.

  • GIGA (G) Prefisso metrico per 10^9 o 1.000.000.000 (1 miliardo).

  • GMRS General Mobile Radio Service.

  • GND Ground. Vedi Terra.

  • GREEN STAMP Sinonimo di dollari statunitensi in banconota, inviati con una cartolina QSL (invece di un IRC) per ripagare i costi della spedizione postale di ritorno.

  • GROUND (GND) Vedi Terra.

  • GROUND PLANE Vedi Antenna ground-plane.

  • GUADAGNO Incremento della potenza del segnale nella trasmissione da un punto all'altro, normalmente espresso in decibel. È il contrario di perdita.

  • GUADAGNO D'ANTENNA 1) Incremento dell'effettiva potenza irradiata, o della forza del segnale ricevuto, da un'antenna rispetto ad un dipolo o, più comunemente, ad una teorica antenna puntiforme. Un dipolo ha un guadagno di 2,1 dB rispetto ad un'antenna puntiforme.

  • 2) In un'antenna direttiva è l'incremento, in una determinata direzione, dell'effettiva potenza irradiata o della forza del segnale ricevuto. Ciò avviene a spese del segnale irradiato, o ricevuto, da tutte le altre direzioni.

  • GUIDA D'ONDA Mezzo di trasmissione fisico che usa delimitatori di materiale conduttore per guidare i segnali elettromagnetici, ampiamente usato nelle trasmissioni a microonde.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu