Icom IC-271E - IW6ON - C.I.S.A.R. - Associazione Italiana Radioamatori Giulianova

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Icom IC-271E

Stazione Radio
Il territorio di Giulianova si estende per 27 kmq, tra i confini naturali formati dal fiume Salinello, a Nord, e dal Tordino, a Sud. Ad occidente confina con il Comune di Mosciano Sant'Angelo, a mezzogiorno col Comune di Roseto degli Abruzzi, a settentrione con quello di Tortoreto e ad oriente con il mare Adriatico. La città di Giulianova è sede di uno dei quattro porti della regione abruzzese. L'abitato di Giulianova si articola in due agglomerazioni principali saldatesi fra di loro negli ultimi decenni: Giulianova propriamente detta, conosciuta anche come Giulianova Paese o Giulianova Alta, e Giulianova Lido o Giulianova Spiaggia. La prima, Giulianova Paese o Giulianova Alta, comprende il centro storico e si estende su una collina di modesta altitudine (68 m s.l.m.) a circa un chilometro dalla linea costiera, mentre il Lido, Giulianova Spiaggia, è costituito dalla parte più moderna e turistica, sviluppatasi nel corso del Novecento sulle rive dell'Adriatico. Il clima di Giulianova è di tipo temperato caldo con inverni relativamente tiepidi ed estati contraddistinte da temperature elevate, ma non torride. Le temperature medie del mese più freddo, gennaio, sono generalmente comprese fra i 6 C e gli 8 C mentre quelle di luglio si collocano fra i 24 C e i 26 C. (la temperatura estrema minima di Giulianova riscontrata è di -2,5 C, quella massima di 36 C) A titolo puramente indicativo si riportano qui di seguito le temperature medie mensili di Nereto, la stazione meteorologica di riferimento di Giulianova, situata a circa 15 km di distanza in linea d'aria.
 
Icom IC-271E. RICETRASMETTITORE VHF PER EMISSIONI SSB, CW, FM. L'apparato, rispetto al modello precedente, comprende diverse innovazioni che permettono delle possibilità operative notevolmente maggiori. La determinazione della frequenza è data da un circuito PLL a basso rumore e di alta stabilità governato dal µP. La sezione ricevente incorpora uno stadio di RF ed uno stadio miscelatore in cui dei FET con ottime caratteristiche intrinseche prevengono la modulazione incrociata dovuta a torti segnali all'ingresso. Ciò nondimeno il ricevitore si caratterizza per un'ottima sensibilità, particolarmente utile nelle installazioni veicolari e per una eccellente selettività dovuta a dei filtri a cristallo con un notevole fattore dl forma. La sezione trasmittente fa uso di un'unica conversione e di un miscelatore bilanciato, adeguati filtri passa banda e passa basso di alto rendimento generano un segnale privo di distorsione con un livello minimo di spurie emesse. La frequenza operativa è letta su un grande visore bicolore con 7 cifre, il quale indice pure il VFO in uso (A o B), il modo operativo, il valore del RIT, il tipo di emissione e di ricerca ecc. Gli incrementi più piccoli di sintonia corrispondono a 10 Hz, 100 Hz si hanno in modo automatico, per sintonie più rapide è possibile selezionare 1 KHz o 5 KHz se su FM, la frequenza operativa, il modo nonché lo scostamento ecc. possono essere registrati a seconda delle necessità in 32 memorie entro le quali può essere successivamente avviata la ricerca. L'alimentazione è in continua. Se la sorgente di alimentazione a disposizione fosse alternata, è possibile avvalersi di un alimentatore stabilizzato esterno (PS15) oppure installare nell'apposito comparto infamo l'unità PS-25 che funzionando a commutazione presenta un piccolo peso ed ingombro. Si deduce perciò che l'IC-271 può essere usato in stazioni fisse, mobili ecc, per comunicazioni locali, DX oppure, se abbinato con un apparato UHF al traffico via satellite (PHASE III). Fornito completo di microfono IC - HM15.

ICOM IC-271E
Ricetrasmettitore VHF per emissioni SSB, CW, FM

L'apparato Icom IC-271E, rispetto al modello precedente, comprende diverse innovazioni che permettono delle possibilità operative notevolmente maggiori. La determinazione della frequenza è data da un circuito PLL a basso rumore e di alta stabilità governato dal µP. La sezione ricevente incorpora uno stadio di RF ed uno stadio miscelatore in cui dei FET con ottime caratteristiche intrinseche prevengono la modulazione incrociata dovuta a torti segnali all'ingresso.

Caratteristiche tecniche – generali del ricetrasmettitore Icom IC-271E
Gamme operative: 144 ~ 146 MHz
Emissioni: FM, USB, LSB, CW
Stabilità in frequenza: entro ±5 ppm (-10°C ~ +60°C)
Portata del RIT: ±9.9 kHz dalla frequenza indicata
Alimentazione: 13.8Vcc
Consumi:
TX:
- 25W RF - 6A circa
- 1W RF2A circa
RX:
- Vol. max - 1.4A
- Silenziato - 1.2A
Imp. d'antenna: 50 ohm
Dimensioni: 110 x 285 x 275 mm
Peso: 5.2 kg.

Caratteristiche tecniche - trasmettitore Icom IC-271E
Potenza RF: 1W ~ 25W regolabile in continuità
Deviazione max.: ±5 kHz
Soppressione spurie: > 60 dB
Soppressione portante:   > 40 dB
Soppressione banda laterale indesiderata: > 40 dB con 1 kHz
Impedenza microfonica: 600 Ohm
Modi operativi: Simplex o Duplex con possibilità di programmare qualsiasi scostamento.

Caratteristiche tecniche - ricevitore Icom IC-271E
Configurazione: 2 conversioni
Valori di F.I.: - 1^: 10.75 MHz / - 2^: 455 kHz
Sensibilità:
SSB/ CW:
- < 0.5µV (10dB S+D/D)
FM:
- < 0.3µV (12dB SINAD)
- < 0.6µV per 20dB silenz.
Sensibilità al silenziamento:
- SSB/ CW: < 0.6µV
- FM: < 0.4µV
Selettività:
SSB/CW:
- > ±2.2 kHz (-6 dB)
- < 4.2 kHz (-60 dB)
FM:
- > 7.5 kHz (-6 dB)
- < ±15 kHz (-60 dB)
Reiezione spurie: > 60 dB
Impedenza d'uscita: 8 ohm
Uscita audio:> 2W con 10% d.a.t.

APPUNTI, SOFTWARE E SOLUZIONI

Descrizione ricetrasmettitore Icom IC-271E

DOC

PDF

XLS

ZIP

Radio mitiche: il ricetramettitore VHF Icom IC-271E

   

Manuale d'uso in italiano del ricetramettitore VHF Icom IC-271E, a cura di I2AMC

   

Manuale d'uso ricetramettitore VHF in inglese dell'Icom IC-271E

 

   

Tutto Icom

 

   
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu