Glossario del Radioamatore "T" - IW6ON - C.I.S.A.R. - Associazione Italiana Radioamatori Giulianova

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Glossario del Radioamatore "T"

Glossario > del Radioamatore
 

GLOSSARIO DEL RADIOAMATORE
A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z  -  0-9

Banda di frequenze di stazioni fisse con emissione in modo CW, FAX, SSB e DIGITALE, Banda ad uso dei Radioamatori, Frequenza usata da stazioni fisse e di segnali che si ascoltano in modo FSK o DIGITALE, Banda occupata da comunicazioni marittime, Banda ad uso Aeronautico con traffico per comunicare le previsioni metereologiche, Frequenze ad uso da stazioni fisse in modo FSK e DIGTALE, Emittenti radiofoniche internazionali, Frequenza ad uso da stazioni fisse in modo FSK. Banda usata per comunicare segnali orari e frequenze campione sui 10000 KHz. Frequenza ad uso per comunicazioni Aeronautiche, Banda dei Radioamatori di emissione può essere solamente in CW e RTTY, Banda usata da stazioni fisse in addizione a queste vi sono varie stazioni, Frequenza ad uso dall'Aeronautica per comunicazioni in USB.
  • TABELLA D'INSTRADAMENTO  Matrice, associata al protocollo di controllo della rete radio packet, che fornisce le direzioni di collegamento di rete preferibili da quel punto.

  • TASTIERA A TONI Matrice di 12 o 16 tasti numerati che generano i segnali standard telefonici di chiamata DTMF. In inglese è chiamata "tone pad".

  • TASTO Qualsiasi interruttore o pulsante. In campo radioamatoriale è generalmente riferito al tasto di un manipolatore di telegrafo.

  • TCP Transmission Control Protocol. Uno degli elementi principali della suite ARPA, il TCP fornisce il flusso di byte indirizzato alla connessione fra i due punti terminali del collegamento. Il TCP funziona sopra l'IP e si trova nei livelli di trasporto e di sessione.

  • TCP/IP Transmission Control Protocol / Internet Protocol.

  • TCXO Temperature Compensated Crystal Oscillator. Oscillatore al quarzo riscaldato per una migliore stabilità in frequenza.

  • TDM Vedi Time Division Multiplexing.

  • TDMA Vedi Time Division Multiple Access.

  • TELECOMUNICAZIONE Trasmissione di voce e/o dati a distanza, con o senza l'uso di fili.

  • TELEFONIA Trasmissione delle informazioni in formato vocale.

  • TELEGRAFIA Trasmissione di informazioni in codice Morse (o altro codice analogo).

  • TELEGRAFO Sistema che impiega l'interruzione o l'inversione di polarità per convogliare informazioni codificate. Molte delle tecniche usate oggi nelle comunicazioni di dati seguono regole stabilite per la prima volta in telegrafia.

  • TELEMETRIA Disciplina che consiste nel misurare uno o più valori, trasmettere i risultati ad un punto remoto e là interpretarli, mostrando o registrando i valori misurati.

  • TELENET Protocollo della suite ARPA & TCP/IP usato per comunicazioni fra tastiere o fra tastiera e host.

  • TEMPO D'INVERSIONE Tempo necessario ad invertire la direzione di un canale di comunicazione semi-duplex.

  • TEMPO DI AGGANCIO/DISATTIVAZIONE Breve periodo di tempo che segue la trasmissione su un ripetitore e che permette ad altri che vogliono accederci di provarlo a fare. In alcuni casi una nota di cortesia suona quando il ripetitore è pronto ad accettare un'altra trasmissione.

  • TEMPO DI PROPAGAZIONE Periodo di tempo fra l'immissione di un segnale in una frequenza di comunicazione e la sua uscita all'estremità di destinazione. Mentre non ha importanza per il parlato, il ritardo di propagazione può essere restrittivo per i dati e il packet.

  • TEMPO DI RISPOSTA Tempo che intercorre fra l'invio di dati verso un apparato remoto e l'arrivo della risposta attesa alla stazione d'origine.

  • TEMPO REALE Processi che avvengono "istantaneamente"; sono strettamente collegati al concetto di "online". Esempi di processi in tempo reale sono le comunicazioni in fonia o le chat. Le comunicazioni radio packet attraverso una BBS non sono invece in tempo reale, perché non si sa quanto tempo occorra aspettare prima di ricevere risposta.

  • TERMINALE Apparecchiatura capace di inviare e ricevere informazioni. È composta da una tastiera per l'immissione e da uno schermo per la visualizzazione delle informazioni; i vecchi terminali usavano una stampante al posto dello schermo. Nella maggior parte delle stazioni packet si usa un computer come terminale.

  • TERMINALE DATI Apparato di un sistema capace di trasmettere e/o ricevere segnali dati.

  • TERMINALE INTELLIGENTE Terminale contenente un processore programmabile capace di qualche capacità d'elaborazione locale. La gamma delle funzioni e il livello di capacità non è stato standardizzato ed è soggetto ad ampie discussioni su ciò che costituisce l'intelligenza.

  • TERMINALE STUPIDO Eufemismo che indica un DTE senza capacità elaborative.

  • TERRA Punto di riferimento dello 0 volt comune. Per estensione è il collegamento a terra di un ricevitore o altra apparecchiatura.

  • TERRA DEL SISTEMA D'ANTENNA Potenziale di riferimento RF in alcuni tipi d'antenna. La maggior parte delle antenne non bilanciate o asimmetriche hanno bisogno di una buona terra RF.

  • TERRA RF Collegamento a terra dell'equipaggiamento radioamatoriale per eliminare i pericoli dall'esposizione RF e ridurre la RFI.

  • THENET Pacchetto software di rete creato da Hans Giese, DFBAU, e supportato in Germania da NORD-LINK; implementa un protocollo di rete radio packet multi-porta e multi-stazione.

  • THROUGHPUT Misura del numero di bit, blocchi, caratteri messaggi o transazioni interattive che passano attraverso un sistema di comunicazione dati.

  • La velocità in Baud descrive solo il numero di transizioni di bit in partenza da un trasmettitore in un secondo, mentre il throughput è un dato statistico che mostra la spedizione reale di dati in una rete, da un capo all'altro. Il throughput è calcolato prendendo l'originale velocità in Baud, sottraendo le informazioni addizionali e il tempo usato per attraversare la rete; ciò comprende il tempo perso dovuto ai protocolli di rete, alla temporizzazione e alle collisioni. Il throughput è quindi un indice della "produttività" del sistema.

  • TI Talk-In Frequency. Frequenza di trasmissione in fonia.

  • TICKET Gergo statunitense per indicare la licenza radioamatoriale.

  • TIME DIVISION MULTIPLE ACCESS (TDMA) Tecnica delle comunicazioni satellitari per condividere l'uso di un transponder satellitare allocando dinamicamente gli intervalli di tempo fra i suoi utenti.

  • TIME DIVISION MULTIPLEXING (TDM) Apparecchiatura che consente la trasmissione di diversi segnali indipendenti, su un percorso comune, trasmettendoli in sequenza in differenti istanti di tempo.

  • TIME-OUT Trasmissione eccessivamente lunga su un ripetitore che fa bloccare dal timer del ripetitore ulteriori trasmissioni.

  • TIMER I ripetitori spesso incorporano un timer o un limitatore del tempo di trasmissione, per controllare la durata della singola trasmissione di un utente. Il limite di tempo è impostato dal gestore del ripetitore.

  • TIME-SHARING Suddivisione dell'uso di un processore (CPU) fra molti utenti contemporanei.

  • TIME-TO-LIVE Uno dei byte d'informazione contenuto nei pacchetti di TheNET. Ogni volta che un nodo ripete il segnale, ossia il pacchetto effettua un "salto", si decrementa il valore di time-to-live; quando il valore raggiunge lo zero il pacchetto è eliminato. Lo scopo è evitare che un pacchetto continui a girare indefinitamente in rete, qualora non raggiungesse mai la sua destinazione. La controindicazione è che se il numero di salti consentito è minore del numero di salti necessari il pacchetto non raggiungerà mai la sua destinazione. Analoga considerazione vale per la ricevuta di ritorno (acknowledgment).

  • TNC 1) Terminal Node Controller. Interfaccia costituita da un modem ed un assemblatore/disassemblatore di pacchetti; è posizionata fra il computer ed il ricetrasmettitore. Il suo compito è immagazzinare il testo digitato sul terminale o sul computer finché l'utente non preme il tasto Invio e quindi inviarlo. L'operatore può impostare sul TNC i parametri di temporizzazione ed inserire il suo indicativo di chiamata; dopo quest'ultima operazione. Dopo che l'operatore ha installato il suo indicativo di chiamata, il TNC abilita solo richieste di connessione indirizzate a questo indicativo.

  • 2) Threaded Niell-Concelman. Modello di connettore standard usato su cavi coassiali, così chiamato dal nome dei suoi inventori.

  • TOP BAND Altra denominazione della banda amatoriale dei 160 metri.

  • TOPOLOGIA Vedi Topologia di rete.

  • TOPOLOGIA DI RETE Descrizione schematica delle relazioni fisiche e logiche dei nodi di una rete. Le topologie di rete base sono "a stella", "ad anello", "ad albero", o "a bus"; esistono inoltre topologie ibride che combinano assieme due o più topologie di base.

  • TOR Telex over radio. Telex su radio.

  • TOT Time Out Timer. Funzione limitatrice del tempo per il funzionamento continuo del ripetitore od altre operazioni.

  • TP Test Point. Punto di test, parte di un circuito dove si controllano le caratteristiche fisiche e logiche del segnale che transita e le si confronta con quelle previste. Serve ad individuare le cause di un malfunzionamento.

  • TRACE PACKET Vedi Ping.

  • TRAFFICO Chiamate inviate e ricevute su una rete di comunicazione; messaggio o messaggi inviati via radio.

  • TRANSCEIVER Vedi Ricetrasmettitore.

  • TRANSISTOR-TO-TRANSISTOR LOGIC Standard per periferiche elettroniche in cui lo stato 1 equivale a +5 Volt e lo stato 0 è uguale a 0 Volt.

  • TRANSPONDER Vedi Ripetitore.

  • TRASMISSIONE  Trasferimento elettrico di un segnale, di un messaggio o di un'altra forma di informazione da una località all'altra.

  • TRASMISSIONE ANALOGICA  Comunicazioni ottenuta attraverso la variazione continua del segnale d'ingresso, in contrapposizione alle parole codificate delle trasmissioni digitali.

  • TRASMISSIONE PARALLELA Trasmissione simultanea di tutti componenti di un segnale nello stesso momento. Nelle trasmissioni dati richiede un percorso di segnale separato per ciascun bit del carattere. Vedi anche Trasmissione seriale.

  • TRASMISSIONE SERIALE Trasmissione di caratteri o byte di dati un bit alla volta, in sequenza. Vedi anche Trasmissione parallela.

  • TRASPARENTE Nelle comunicazioni packet è il blocco, in certi sistemi, del riconoscimento del carattere di controllo mentre c'è un trasferimento d'informazioni. Questa modalità evita che il TNC reagisca ai caratteri speciali e consente di spedire tutti i possibili caratteri binari, senza timore di eseguire comandi del TNC. La modalità trasparente è principalmente usata per il trasferimento di file di dati binari.

  • TRIPLEXER Vedi Duplexer.

  • TRX Transceiver. Vedi Ricetrasmettitore.

  • TS Tuning Step. Passi incrementali di sintonizzazione.

  • TSQL Tone SQueLch. Funzione squelch che usa toni sub-audio; serve per effettuare chiamate selettive.

  • TTL Vedi Transistor-to-Transistor Logic.

  • TTY (TELETYPE [TM]) Marchio registrato per telescriventi e terminali dati della Teletype Corporation. Usato in modo generico nell'industria delle telecomunicazioni per telescriventi o terminali dati che emulano le operazioni di una telescrivente.

  • TV Televisione.

  • TVI Interferenza televisiva.

  • TVRO Television, Receive Only. Televisione, semplice ricevitore. Acronimo usato per indicare i sistemi di ricezione satellitare casalinghi.

  • TX Trasmettere, trasmettitore.

  • TXDATA Flusso di dati da trasmettere che alimenta un modem modulatore.

  • TXDELAY Intervallo di tempo o ritardo (generalmente 350 ms) fra l'invio di un comando di trasmissione da parte del TNC e l'inizio reale del flusso dei dati packet.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu